logo accalia

 

I guasti del PCT e i loro effetti

Fonte: http://www.processociviletelematico.it/

 

L’11 aprile 2016 si è verificato nella sala server di Messina un grave guasto, che ha comportato l’interruzione dei sistemi informatici civili e penali in una vasta area a cavallo fra Sicilia e Calabria, in particolare nei distretti di Palermo, Caltanissetta, Messina, Catanzaro e Reggio Calabria.

Come segnalato sul Portale dei Servizi Telematici, il malfunzionamento ha provocato la sospensione dell’invio degli esiti dei controlli automatici e manuali dei depositi telematici e l’indisponibilità dei servizi di consultazione. Il Ministero ha altresì invitato gli uffici a sospendere l’invio delle comunicazioni e notificazioni telematiche.

computer support specialist

Va, tuttavia, sottolineato che, come precisato in una nota DGSIA del 14 aprile, “non hanno subito alcun pregiudizio le funzionalità di ricezione de

I depositi telematici hanno subito solamente un ritardo nell’invio delle ultime due ricevute. Una volta riattivati i sistemi, sono iniziate le operazioni di recupero dei dati e di verifica, che hanno richiesto diversi giorni, ma la cosa più importante è che nessun deposito è andato perduto.i messaggi di Posta Elettronica Certificata”. Quindi i depositi telematici dei professionisti effettuati dopo il guasto non sono andati perduti: sono stati acquisiti dal server di posta elettronica certificata e sono rimasti in attesa di elaborazione da parte dei sistemi informatici ministeriali interessati dal guasto.

Secondo quanto affermato dal Ministero della giustizia in un comunicato stampa pubblicato sul sito istituzionale il 2 maggio 2016, dopo aver concluso le operazioni di ripristino dei sistemi, “Nessuna interruzione hanno subito le funzionalità di deposito telematico né alcun deposito effettuato è andato perduto, così come sono rimaste attive le caselle di posta elettronica certificata del processo civile telematico. Non risulta, inoltre, che si siano verificate attività intrusive da parte di soggetti non autorizzati che abbiano provocato la perdita di dati”.

Pur auspicando che simili situazioni non si ripetano in futuro, è possibile trarre una considerazione sui guasti del PCT e i loro effetti.

L’attuale meccanismo di deposito telematico prevede una procedura articolata in 4 momenti fondamentali, di cui solo gli ultimi due si svolgono all’interno dei sistemi informatici ministeriali, più frequentemente interessati da blocchi programmati o malfunzionamenti. Tali interruzioni non incidono, al contrario, sui primi due passaggi, identificati dalla ricezione della ricevuta di accettazione e della ricevuta di avvenuta consegna, che certifica il momento del deposito dell’atto. Durante questa prima fase l’atto processuale viene trasmesso attraverso server di posta elettronica certificata – quello del professionista esterno e quello ministeriale – completamente diversi da quelli normalmente colpiti dai guasti. I gestori PEC sono peraltro soggetti a stringenti livelli minimi di servizio stabiliti dalle regole tecniche della PEC (art. 13, d.p.r. n. 68/2005 e art. 12, d.m. 2 novembre 2005), in base alle quali la disponibilità nel tempo del servizio deve essere almeno pari al 99,8% del periodo temporale di riferimento (quadrimestre).

In caso di problemi potranno certamente verificarsi ritardi nella ricezione delle ultime due ricevute e nell’acquisizione al fascicolo informatico dell’atto – che pertanto non risulterà accessibile alle altre parti e al giudice – ma vengono comunque garantiti il salvataggio degli atti depositati telematicamente e la tempestiva certificazione del momento del deposito. Questo episodio dovrebbe contribuire a rassicurare i professionisti esterni, che, in simili situazioni, sono comprensibilmente preoccupati per la sorte del loro deposito telematico, specialmente quando è soggetto a rigorosi termini di decadenza.

 

di Alberto Mazza

Avvocato in Milano ed esperto di informatica giudiziaria applicata

©Accalia2016

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Informativa estesa sull’uso dei cookie nel sito
Con il presente documento, ai sensi degli artt. 13 e 122 del D. Lgs. 196/2003 (“codice privacy”), in base a
quanto previsto dal Provvedimento generale del Garante privacy dell’8 maggio 2014 si forniscono agli
utenti del sito alcune informazioni relative ai cookie utilizzati.
Che cosa sono i cookie
I cookies sono files che tengono conto delle preferenze dell’utente internet e vengono memorizzati nel
browser utilizzato (Internet Explorer, Mozilla Firefox, Google Chrome, ecc.) per migliorare l’esperienza di
navigazione e personalizzare contenuti in base alle preferenze dell’utente stesso.
Navigando su questo sito potrete ricevere nel vostro terminale anche cookie di “terze parti” poiché sul
sito web sono presenti elementi come che risiedono su server diversi da quello sul quale si trova la
pagina richiesta.
I cookie sono usati per eseguire autenticazioni informatiche, monitoraggio di sessioni e
memorizzazione di informazioni specifiche riguardanti gli utenti che accedono al server per migliorare
l'esperienza di navigazione e renderla il più personalizzata possibile.
Cookie utilizzati nel sito
Questo sito utilizza solo cookie tecnici, rispetto ai quali, ai sensi dell’art. 122 del codice privacy e del
Provvedimento del Garante dell’8 maggio 2014, non è richiesto alcun consenso da parte
dell’interessato.
Il sito utilizza
• cookie tecnici necessari alla navigazione da parte dell’utente, necessari per il corretto
funzionamento di alcune aree del sito. In assenza di tali cookie, il sito o alcune porzioni di esso
potrebbero non funzionare correttamente. Pertanto, vengono sempre utilizzati,
indipendentemente dalle preferenze dall’utente.
• cookie tecnici funzionali, che agevolano la navigazione dell’utente
• il cookie tecnico che, fino alla sua scadenza, non mostra il banner con l’informativa breve
all’utente che ha già visitato il sito e accettato il cookie.
Tutti i cookie sopra elencati possono essere utilizzati senza chiedere il consenso dell’utente, poiché
sono strettamente necessari per la fornitura del servizio.
Cookie di terze parti utilizzati nel sito
Attraverso questo sono installati alcuni cookie di terze parti, anche profilanti, che si attivano cliccando
“accetto” sul banner o proseguendo la navigazione nel sito. Riportiamo il dettaglio dei singoli cookie di
terze parti ed i link attraverso i quali l’utente può ricevere maggiori informazioni e richiederne la
disattivazione.
Google Analytics
Il Sito utilizza Google Analytics, un servizio di analisi web fornito da Google Inc. che utilizza dei cookie
che vengono depositati sul computer dell’utente per consentire analisi statistiche in forma aggregata
sull’utilizzo del sito. I Dati generati da Google Analytics sono conservati da Google così come indicato
nella Informativa reperibile qui
Per consultare l’informativa privacy della società Google Inc., titolare autonomo del trattamento dei dati
relativi al servizio Google Analytics cliccare qui
Attraverso questo link Google rende disponibile il componente aggiuntivo del browser per ladisattivazione di Google Analytics.
Social network
I Social buttons sono pulsanti presenti sul sito consentono agli utenti che stanno navigando di
interagire con un “click” direttamente con i social network.
Sono utilizzati da questo sito come link che rinviano agli account del titolare o del navigatore sul social
network individuato. Tramite l’utilizzo di tali pulsanti non sono pertanto installati su questo sito cookie
di terze parti. Si riportano i link ove l’utente può prendere visione dell’informativa privacy relativa alla
gestione dei dati da parte dei Social cui i pulsanti rinviano.
Twitter Policy Link - Facebook Policy Link - Google+ Policy Link
Web Fonts
Google Fonts è un servizio di Google Inc. che permette di inglobare e visualizzare stili di carattere
personalizzati. Può raccogliere nei cookies dati di utilizzo.
Google Policy Link
YouTube e Vimeo
YouTube (gestito da Google Inc.) e Vimeo sono servizi dedicati alla visualizzazione di contenuti video
con la possibilità di integrare i filmati all’interno delle pagine del proprio sito. Entrambi raccolgono nei
cookies dati di utilizzo.
YouTube Policy Link - Vimeo Policy Link
Modalità del trattamento
Il trattamento viene effettuato con strumenti automatizzati e non viene effettuata alcuna diffusione o
comunicazione.
Conferimento dei dati
Fatta eccezione per i cookie tecnici strettamente necessari alla normale navigazione, il conferimento dei
dati è rimesso alla volontà dell’interessato che decida di navigare sul sito dopo aver preso visione
dell’informativa breve contenuta nell’apposito banner e di usufruire dei servizi che comportano
l’installazione di cookie.
Disabilitazione dei cookie
Fermo restando quanto sopra indicato in ordine ai cookie strettamente necessari alla navigazione,
l’utente può eliminare gli altri cookie direttamente tramite il proprio browser. Ciascun browser
presenta procedure diverse per la gestione delle impostazioni. L’utente può ottenere istruzioni
specifiche attraverso i link sottostanti.
Microsoft Internet Explorer - Google Chrome - Mozilla Firefox - Apple Safari - Opera
La disattivazione dei cookie di terze parti è inoltre possibile attraverso le modalità rese disponibili
direttamente dalla società terza titolare per detto trattamento, come indicato ai link riportati nel
paragrafo “Cookie di terze parti utilizzati nel sito”.
Diritti dell’interessato
L’interessato potrà far valere in ogni momento, rivolgendosi al titolare del trattamento tramite l’invio di
una mail i diritti di cui all’art. 7 del D.Lgs. 30 giugno 2003 n. 196.